Devil 40

Luca Caruso (../) | Inzerillo Albeggiani (index.php?option=com_content view=article id=60:inzerillo-a-albeggiani catid=50 Itemid=90) Committente: ACOM S.R.L. (http://www.acom-yacht.eu/) Ocean racer progettato per avere le migliori performance in regata garantendo comfort e sicurezza in crociera.  


Read More...

G Skiff

Luca Caruso (../) Committente: UNIPA (http://architettura.unipa.it/)   Skiff progettato e costruito per rappresentare l'Università degli Studi di Palermo alle regate di Mille e una vela per l'Università.  


Read More...

La Bestia

Luca Caruso (index.php?option=com_content&view=frontpage&Itemid=70) Committente: Privati Barca a vela radiocomandata progettata per privati con l'obiettivo di infrangere il record di percorrenza sulle 24h per una barca a vela radiocomandata.


Read More...
012

La Bestia

  • PDF
AddThis Social Bookmark Button

s-gkiff

Anno: 2008

Progetto: Luca Caruso

Committente: Privati


Barca a vela radiocomandata progettata per privati con l'obiettivo di infrangere il record di percorrenza sulle 24h per una barca a vela radiocomandata.


Progetto.

L'imbarcazione è stata progettata per navigare velocemente con andature portanti, l'estrema leggerezza garantita dalla costruzione in fibre ad alto modulo e le geometrie di carena consentono a questo radiomodello di avere una ottima propensione alla planata.

Scheda Tecnica

  • LOA: 180 cm
  • BMAX: 52 cm 
  • Draft: 80 cm
  • Peso scafo senza armo: 10 kg
  • Upwind sail area: 4 mq
  • Downwind sail area: 9 mq

Carena | La carena è stata ottimizzata per offrire la massima performance nelle andature portanti e al traverso. I coefficienti di carena descrivono una barca con una forte propensione alla planata.
Sono stati sperimentati alcuni accorgimenti derivanti dal settore delle barche a motore. Le geometrie della carena consentono di migliorare la tendenza al surfing con le onde da poppa. Alcuni accorgimenti consentono di limitare la possibilità di ingavonamento della prua.

Appendici | La lama di deriva è stata progettata con profili a bassa portanza (imbarcazione ottimizzata per le andature portanti) e a bassa resistenza in maniera tale da poter allungare fino ad 80 cm l'immersione della lama. L'uso del doppio timone consente di manovrare l'imbarcazione anche quando è sbandata.

Water ballast | Per ottenere un buon momento raddrizzante "la bestia" fa uso di water ballast con due casse per lato con capienza massima di 5l per lato. Il sistema consente di regolare l'assetto dell'imbarcazione sia longitudinalmente che trasversalmente.

Il sistema di water ballast è stato pensato con due varianti: 

  1. Presa acqua da mare con scarico mare: i ballast si riempiono soltanto quando servono prendendo/scaricando acqua dal mare.
  2. Circuito chiuso: i ballast si riempiono a terra, i motori provvederanno soltanto a spostare l'acqua nei quattro serbati in base alla regolazione da radiocomando.

I serbatoi dei water ballast sono di tipo "non rigido" il riempimento è controllato manualmente con il radiocomando.

 

Notizie flash

Contact us

mob: +39 3480148232

mob: +39 3294280757

mail: info@lucaruso.com

web: www.lucaruso.com